Modem e Router, quale la differenza


Nella vita di tutti i giorni, sia a lavoro che a casa, ci si è ormai abituati a connettersi ad internet per ricercare informazioni, aggiornarsi su documenti o per vedere le ultime novità sui diversi social media. Non si fa più caso, quindi, alla connessione e al mezzo con cui si naviga. Tutto ciò comunque è possibile grazie ad una configurazione modem Tiscali o di qualche altra società, quindi ad uno strumento elettronico che permette di agganciarsi alla rete.

Spesso, tuttavia, si tende a fare confusione tra diversi dispositivi tecnologici che ci permettono di effettuare varie operazioni, tra cui anche quella di connettersi alla rete appunto, ma che all’apparenza sembrano tutti uguali. Si confondono molte volte, ad esempio, il modem ed il router, due apparecchiature elettroniche con funzioni diverse. Cerchiamo di capire quindi cosa siano di preciso e quale sia in effetti la differenza tra loro.

Modem, cos’è e a cosa serve

Questo non è altro che un dispositivo elettronico, il cui nome è un acronimo di modulatore e demodulatore, destinato quindi alla ricetrasmissione di svariate informazioni digitali, attraverso una linea telefonica di tipo analogico. Il tutto permette di agganciarsi alla rete internet e quindi lo scambio di qualsiasi tipo di informazioni tra quei soggetti, chiamati anche internauti, che sono presenti e navigano su questa rete, indipendentemente dalla loro posizione.

Il modem funziona come una sorta di traduttore di segnali digitali, modulando e demodulando (da qui il nome) questi ultimi e che viaggiano su una rete telefonica, per mezzo di cavi tradizionali o in fibra ottica. In pratica, un modem converte i segnali provenienti dalla linea telefonica in informazioni digitali leggibili da un computer o da qualsiasi altro dispositivo e, viceversa, traduce tali informazioni in segnali che possono essere trasmessi attraverso una linea telefonica.

Router, cos’è e a cosa serve

Questo è un apparato, che può fungere anche da modem, che permette di condividere tra diversi dispositivi, siano essi computer o altri mezzi tecnologici, una rete o una connessione. Il tutto al fine di avere collegamenti più rapidi ed uno scambio di informazioni più efficace, grazie ad un “linguaggio” comune, tra i diversi dispositivi. Il router funziona e può essere utilizzato anche senza una connessione ad internet.

Infatti, questo strumento è una sorta di smistatore di informazioni e dati tra diversi computer o apparecchiature, collegati o collegabili ad una rete informatica. In altre parole, il router gestisce diversi pacchetti di dati, sia in entrata che in uscita, di uno o diversi nodi di una connessione informatica, sia in ambito locale (come una tradizionale rete Lan) che globale (come può essere internet). Tali apparecchi, inoltre, permettono di connettere e far comunicare anche diverse sottoreti.